L’ABC dell’Avvocato Digitale: Giustizia predittiva, processo telematico e blockchain – le applicazioni pratiche in ambito legale

Il 3 marzo 2020 dalle ore 14,00 alle ore 18,00 si terrà a Milano, presso il Salone Valente in Via San Barnaba 29, l’evento:

a cura di Ordine degli Avvocati di Milano

Commissione Giovani

Commissione Intelligenza Artificiale e Processo Telematico

L’ABC DELL’AVVOCATO DIGITALE

Giustizia predittiva, processo telematico e blockchain: le applicazioni pratiche in ambito legale

 

 

Link alla locandina con il programma dettagliato delle relazioni

Indisponibilità PEC, 15 febbraio p.v., ore 20.00 – 24.00

Fonte: Portale della Giustizia Amministrativa – 31 gennaio 2020

Si informa che a causa di un intervento di manutenzione straordinaria del gestore di PEC, Telecom Italia Trust Technologies, nella giornata di sabato 15 febbraio dalle ore 20:00 alle ore 24:00, potranno essere registrati disservizi nella raggiungibilità di alcuni servizi esposti dalla G.A.
In particolare potrebbero verificarsi ritardi nella ricezione della così detta terza PEC, con cui si fornisce riscontro sulla corretta registrazione del deposito.
Si prega di non provare ad effettuare più invii e di attendere il limite temporale di 24 ore, indicato dalla normativa ed in caso di difficoltà si invita ad utilizzare, la funzionalità di UPLOAD, prevista da specifiche tecniche e presente sul Sito, inserendo il messaggio di errore ricevuto da PEC.

Link all’articolo originale

Dal 5 febbraio 2020 a valore legale le comunicazioni e notificazioni telematiche di cancelleria degli Uffici del Giudice di pace di Rimini e Pistoia – settore civile

Fonte: Portale dei Servizi Telematici – 28 gennaio 2020

Sono stati pubblicati nella Gazzetta Ufficiale n. 16, serie generale, del 21 gennaio 2020 i decreti ministeriali del 10 dicembre 2019 e del 23 dicembre 2019 che accertano la funzionalità dei servizi di comunicazione degli Uffici del Giudice di Pace di Rimini e Pistoia. Ai sensi dell’art. 16, commi 9, lett. d, e 10, del d.l. n. 179/2012 e succ. mod., a partire dal 5 febbraio 2020 le comunicazioni e notificazioni telematiche di cancelleria eseguite nel settore civile da detti Uffici hanno valore legale e trovano applicazione le disposizioni dei commi da 4 a 8 del medesimo articolo.

Link all’articolo originale

Dal 24 gennaio 2020 a valore legale le comunicazioni e notificazioni telematiche di cancelleria degli Uffici del Giudice di pace di Monopoli, Piazza Armerina, Piombino, Portoferraio, Reggio Calabria, Trapani, Troina, Venezia e Viterbo – settore civile

Fonte: Portale dei Servizi Telematici – 10 gennaio 2020

Sono stati pubblicati nella Gazzetta Ufficiale n. 6, serie generale, del 9 gennaio 2020 i decreti ministeriali del 10 dicembre 2019 che accertano la funzionalità dei servizi di comunicazione degli Uffici del Giudice di Pace di Monopoli, Piazza Armerina, Piombino, Portoferraio, Reggio Calabria, Trapani, Troina, Venezia e Viterbo. Ai sensi dell’art. 16, commi 9, lett. d, e 10, del d.l. n. 179/2012 e succ. mod., a partire dal 24 gennaio 2020 le comunicazioni e notificazioni telematiche di cancelleria eseguite nel settore civile da detti Uffici hanno valore legale e trovano applicazione le disposizioni dei commi da 4 a 8 del medesimo articolo.

Link all’articolo originale

Dal 23 gennaio 2020 a valore legale le comunicazioni e notificazioni telematiche di cancelleria degli Uffici del Giudice di pace di Campobasso, Cecina, Centuripe, Enna, Gela, La Maddalena, Leonforte, Livorno, Locri e Milano – settore civile

Fonte: Portale dei Servizi Telematici – 9 gennaio 2020

Sono stati pubblicati nella Gazzetta Ufficiale n. 5, serie generale, del 8 gennaio 2020 i decreti ministeriali del 10 dicembre 2019 che accertano la funzionalità dei servizi di comunicazione degli Uffici del Giudice di Pace di Campobasso, Cecina, Centuripe, Enna, Gela, La Maddalena, Leonforte, Livorno, Locri e Milano. Ai sensi dell’art. 16, commi 9, lett. d, e 10, del d.l. n. 179/2012 e succ. mod., a partire dal 23 gennaio 2020 le comunicazioni e notificazioni telematiche di cancelleria eseguite nel settore civile da detti Uffici hanno valore legale e trovano applicazione le disposizioni dei commi da 4 a 8 del medesimo articolo.

Link all’articolo originale