News

Nuovi protocolli in materia di rilascio della formula esecutiva con modalità telematiche

È in aumento il numero degli Uffici Giudiziari nazionali che stanno adottando modalità interamente telematiche per la richiesta e il rilascio della formula esecutiva. Con alcuni protocolli vengono delineati diversi iter operativi. Tra i protocolli più recenti segnaliamo:

PCT – depositi telematici dei soggetti abilitati esterni. Aggiornamento 18 novembre 2020

Fonte: Portale dei Servizi Telematici – 18 novembre 2020

Sono terminate le attività di manutenzione straordinaria presso la Sala Server Nazionale di Roma Balduina.

È in corso di ultimazione il recupero dei depositi telematici effettuati dai soggetti abilitati esterni nei distretti di Corte di appello (Napoli, Salerno, Campobasso, Bari, Lecce, Catanzaro, Potenza e Reggio Calabria) interessati dal fermo della Sala Server Nazionale di Napoli nei giorni dal 10 al 16 novembre nonché il recupero dei depositi telematici effettuati dagli abilitati esterni in tutti i distretti di corte di appello nei giorni del 16 e del 17 novembre.

Errore E0401 DESCRIZIONE: Il Mittente del messaggio non è autorizzato al Processo Telematico

Dalla giornata di ieri si stanno verificando anomalie nel deposito telematico degli atti su tutti gli uffici.

In particolare, all’esito dei controlli automatici, si riceve il messaggio il messaggio “E0401 DESCRIZIONE: Il Mittente del messaggio non è autorizzato al Processo Telematico“.

Processo Penale Telematico: pubblicato il provvedimento DGSIA di cui all’art. 24 comma 4 del dl 28 ottobre 2020 n. 137

E’ stato pubblicato sul Portale dei Servizi Telematici (pst.giustizia.it) il provvedimento del Direttore Generale dei sistemi Informativi Automatizzati del Ministero della Giustizia (DGSIA) contenente l’individuazione degli indirizzi PEC degli uffici giudiziari destinatari dei depositi di cui all’art. 24, comma 4, del decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137, nonché le specifiche tecniche relative al formato e alla firma degli atti.

Quanto alle specifiche tecniche, il riferimento va all’all’art. 3 del Decreto, secondo cui:

Interruzione servizi informatici settore civile – modifiche evolutive al fine di consentire l’accesso da remoto (smart working) al personale di cancelleria di Corti d’Appello e Tribunali

Fonte: Portale dei Servizi Telematici – 4 novembre 2020

Si comunica che per l’installazione di modifiche evolutive sui sistemi del civile al fine di consentire l’accesso da remoto (modalità di lavoro in smart working) al personale di cancelleria del settore civile delle Corti di Appello e dei Tribunali, si procederà alla interruzione degli stessi con le seguenti modalità temporali: