News

Corte di cassazione. Prima adunanza camerale da remoto

Il 24 marzo la settima sezione penale della Corte di Cassazione ha tenuto la prima adunanza camerale con la partecipazione alla camera di consiglio di alcuni consiglieri da remoto.

Lo comunica la stessa Corte in un comunicato ufficiale da cui risulta che la celebrazione dell’adunanza non ha registrato alcun inconveniente dal punto di vista tecnico perché svoltasi con l’assistenza del personale informatico in base ai sistema da remoto validati dal Ministro della Giustizia.

Emergenza Covid: i provvedimenti dei capi degli uffici giudiziari

In ottemperanza a quanto previsto dall’art. 83 commi 6 e 7 del Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020 recante Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19, i capi degli uffici giudiziari hanno emanato e stanno emanando specifici provvidementi organizzativi.

Il nostro sito, per agevolare il lavoro di avvocati ed operatori del settore legale, ha deciso di riunire in questa pagina l’elenco dei provvedimenti via via emessi dai capi degli uffici giudiziari.

Udienze da remoto: DGSIA conferma Skype for business e Teams

Con provvedimento in data 20 marzo 2020, il Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati individua i collegamenti da remoto per lo svolgimento delle udienze civili e delle udienze penali in video conferenza, confermando la scelta dei programmi Skype for Business e Teams, quali programmi attualmente a disposizione dell’Amministrazione (qui le istruzioni pratico-operative per l’utilizzo dei programmi).

Riforma Giudice di Pace: rinviata al 2025 in attesa del PCT

Il Decreto Legge n. 162/2019 (decreto Milleproroghe), convertito con modificazioni in Legge n. 8/2020, rinvia al 31 ottobre 2025 il termine a partire dal quale acquisirà efficacia la riforma che prevede l’ampliamento della competenza del giudice di pace, in attesa dell’applicazione del processo civile telematico ai procedimenti civili contenziosi, di volontaria giurisdizione e di espropriazione forzata introdotti dinanzi al Giudice di Pace.

Linee guida del Tribunale di Milano sul decreto “Cura Italia”. Udienze in video conferenza e trattazione scritta

Con provvedimento n. 50/2020 in data odierna, il Presidente del Tribunale di Milano detta le prime misure organizzative di cui all’art. 83, comma 7, lettere da a) a f) e h), del D.L. 17 marzo 2020 n. 18 (cosiddetto “cura italia”) per il Tribunale di Milano, nonché per il Giudice di Pace di Milano e Rho.