Il Processo Civile Telematico dell’emergenza

di Daniela Muradore
Avvocato in Milano e Formatore pct

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020 recante Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Con riferimento all’attività giudiziaria civile, è previsto il differimento, dal 9 marzo 2020 al 15 aprile 2020, delle udienze dei procedimenti civili e penali pendenti presso tutti gli uffici giudiziari rinviate d’ufficio a data successiva al 15 aprile 2020 (art. 83, comma 1).

Breve commento al ddl n. 1662/2020

Delega al governo per l’efficienza del processo civile e per la revisione della disciplina degli strumenti di risoluzione alternativa delle controversie

di Daniela Muradore
Avvocato in Milano e Formatore pct

Lo scorso 9 gennaio è stato presentato dal Presidente del Consiglio dei Ministri e dal Ministro della Giustizia il disegno di legge delega per la riforma del processo civile che prevede alcuni interessanti sviluppi nell’ambito del processo telematico.

Come si legge nella Relazione introduttiva al Disegno, e nello stesso articolo 1, le disposizioni contenute nello stesso si prefiggono di incidere profondamente sulla disciplina del processo civile e degli strumenti di risoluzione alternativa delle controversie, in funzione degli obiettivi di semplificazione, speditezza e razionalizzazione del processo civile.

Riforma Giudice di Pace: rinviata al 2025 in attesa del PCT

Il Decreto Legge n. 162/2019 (decreto Milleproroghe), convertito con modificazioni in Legge n. 8/2020, rinvia al 31 ottobre 2025 il termine a partire dal quale acquisirà efficacia la riforma che prevede l’ampliamento della competenza del giudice di pace, in attesa dell’applicazione del processo civile telematico ai procedimenti civili contenziosi, di volontaria giurisdizione e di espropriazione forzata introdotti dinanzi al Giudice di Pace.

Linee guida del Tribunale di Milano sul decreto “Cura Italia”. Udienze in video conferenza e trattazione scritta

Con provvedimento n. 50/2020 in data odierna, il Presidente del Tribunale di Milano detta le prime misure organizzative di cui all’art. 83, comma 7, lettere da a) a f) e h), del D.L. 17 marzo 2020 n. 18 (cosiddetto “cura italia”) per il Tribunale di Milano, nonché per il Giudice di Pace di Milano e Rho.

In vigore il decreto “Cura Italia”. Sospesi tutti i termini fino al 15/4

È in vigore il decreto 17 marzo 2020, n. 18 (cosiddetto decreto “cura italia”). È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, serie generale n. 70 del 17 marzo 2020, e le sue disposizioni entrano in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione. Con speciale riferimento al processo civile, le principali misure sono contenute nei seguenti articoli.