Processo telematico – Nuove funzionalità disponibili da novembre ed aggiornamento XSD

Fonte: Portale dei Servizi Telematici – 16 ottobre 2015

Sono stati pubblicati dal Ministero della Giustizia gli schemi XSD riguardanti il rilascio di nuove funzionalità spiegate, nel dettaglio, in un documento allegato e raggiungibile al link riportato in calce. Dal 20 ottobre è stato predisposto il sistema di Model Office per l’esecuzione dei test per la verifica degli strumenti messi a disposizione dei professionisti e la data stimata per il loro aggiornamento è il 02/11/2015. 
 
Il Ministero richiama poi l’attenzione delle software house (cui era stato anticipato nell’incontro di luglio 2015) su una precisa specifica ovvero che, a partire dal giorno 02/11/2015, sarà necessario inserire nella busta telematica di deposito il codice che identifica univocamente il software con cui è stato redatto l’atto.
Tale codice, che dovrà essere inserito nel campo X-Mailer dell’header MIME del file relativo alla busta (es. Atto.enc), è costituito da un codice GUID che sarà comunicato via mail alla singola software house. A tal fine è necessario che ciascuna software house, anche se già censita presso il Model Office ministeriale, faccia pervenire a info-pct@giustizia.it un’apposita richiesta formulata come segue:

OGGETTO: Richiesta codice identificativo software di redazione busta telematica.

TESTO: [riportare le seguenti informazioni]
Denominazione della software house
Partita IVA/Codice fiscale
Indirizzo
Nominativo, codice fiscale, recapito telefonico ed indirizzo mail di ogni referente
 
Il codice identificativo verrà inviato per email a tutti i referenti indicati.Si rilasciano gli schemi XSD nella versione definitiva a seguito dell’introduzione dei recenti interventi realizzati in via d’urgenza per l’Amministrazione Straordinaria di ILVA, aperta sul tribunale di Milano L’XSD interessato è “Cur-siecic-concorsuali.xsd”, nel namespace: http://schemi.processotelematico.giustizia.it/siecic/concorsuali/curatore/v3. Tale schema prevede ora due nuovi atti (“IstanzaCalendarioUdienze” e “OsservazioniDomande”). Il distretto di Milano è già in grado di ricevere questi nuovi atti, mentre tutti gli altri distretti lo saranno dal 24/8/2015. Il Model Office è già pronto per i test.
 
 

Link all’articolo

Link al documento allegato illustrante le nuove funzionalità

Link ai file XSD aggiornati al 16 ottobre 2015

Seguici e condividi sui social: