La formula esecutiva telematica: status quo e prospettive evolutive

Di Jacopo Rencricca

Avvocato, Studio Legale UniQLegal – Unicredit Legal Advice

La legge di conversione del c.d. “Decreto Ristori” (con l. n. 176/2020) ha introdotto – in seno all’art. 23 del d.l. n. 137 del 2020 – il comma 9-bis, ai sensi del quale la copia esecutiva dei titoli giudiziali prevista dall’articolo 475 c.p.c. può essere rilasciata dal cancelliere in forma di documento informatico previa istanza, da depositare in modalità telematica, della parte a favore della quale fu pronunciato il provvedimento.

La copia esecutiva informatica sarà rappresentata, quindi, da un documento firmato digitalmente dal cancelliere che, anche per immagine, riprodurrà la sentenza o altro provvedimento del giudice, aggiungendovi l’intestazione e la formula “corrente” di cui all’art. 475 c.p.c. e inserendovi l’indicazione del soggetto a favore del quale avviene il rilascio.

Corso abilitante per Esperto Negoziatore della crisi d’impresa in modalità web live – seconda edizione

Maat S.r.l, in collaborazione con Professione Avvocato, offre condizioni agevolate per aderire al “Corso abilitante per Esperto Negoziatore della Crisi d’Impresa”, rivolto agli Avvocati che intendono iscriversi all’apposito elenco tenuto presso la Camera di Commercio di ciascuna provincia d’Italia.

Le sessioni formative, della durata complessiva di 55 ore, consentiranno di adempiere all’obbligo di formazione univoca per l’iscrizione all’Albo degli Esperti Negoziatori della composizione negoziata della crisi d’impresa, ai sensi del Decreto Legge n. 118/2021 e del Decreto dirigenziale Ministero della Giustizia 28/09/21.

Webinar: Processo telematico e strumenti tecnologici: sistemi alla prova del periodo emergenziale e del progetto di riforma del processo civile

Venerdì 28 gennaio 2022 dalle ore 15,00 alle ore 17,00 si terrà l’evento, organizzato dall’Ordine degli Avvocati di Milano e trasmesso in modalità webinar Zoom:

PROCESSO TELEMATICO E STRUMENTI TECNOLOGICI: SISTEMI ALLA PROVA DEL PERIODO EMERGENZIALE E DEL PROGETTO DI RIFORMA DEL PROCESSO CIVILE

Ancora aperte le iscrizioni al corso di alta formazione “Dall’informatica giuridica al legal tech: con chi e cosa si dovrà misurare l’avvocato di domani?”

E’ iniziato giovedì scorso, 13 gennaio, il corso di alta formazione “Dall’informatica giuridica al legal tech: con chi e cosa si dovrà misurare l’avvocato di domani?”, organizzato con il contributo di Cassa Forense, dagli Ordini degli Avvocati di Busto Arsizio, Como e Lecco. Dopo i saluti introduttivi dell’Avv. Brunella Brunetti, Delegato Cassa Forense per il distretto di Milano e i saluti dei Presidenti, Avv. Proserpio (Busto), Avv. Spezziga (Como) e Avv. Campanielli (Lecco), sono intervenuti l’Avv. Piga (commissione informatica Busto), l’Avv. Spreafico (commissione informatica Lecco), gli Avv. ti Del Corno e Muradore (commissione informatica Milano) e l’Avv. Stanchi (commissione informatica OCF).

In vigore il D.L. 30 dicembre 2021, n. 228: la giustizia sarà emergenziale per tutto il 2022

Il d.l. 30 dicembre 2021, n. 228 , pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 309 del 30 dicembre 2021, in vigore dal 31 dicembre 2021, prevede che le misure speciali processuali dettate dalla legislazione emergenziale (quali, ad esempio, quelle dedicate alla facoltà di sostituire l’udienza con il deposito di note scritte) continueranno ad applicarsi fino al 31 dicembre 2022.