News

In vigore il decreto “Cura Italia”. Sospesi tutti i termini fino al 15/4

È in vigore il decreto 17 marzo 2020, n. 18 (cosiddetto decreto “cura italia”). È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, serie generale n. 70 del 17 marzo 2020, e le sue disposizioni entrano in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione. Con speciale riferimento al processo civile, le principali misure sono contenute nei seguenti articoli.

GDP di Como, Monza e altri: dal 31 marzo comunicazioni via PEC

Fonte: Portale dei Servizi Telematici – 17 marzo 2020

Sono stati pubblicati nella Gazzetta Ufficiale n. 68, serie generale, del 16 marzo 2020 i decreti ministeriali del 2 marzo 2020 che accertano la funzionalità dei servizi di comunicazione degli Uffici del Giudice di Pace di Como, Crema, Forlì, Ivrea, Monza, Isili, Sanluri, Spoleto, Foligno e Todi. Ai sensi dell’art. 16, commi 9, lett. d, e 10, del d.l. n. 179/2012 e succ. mod., a partire dal 31 marzo 2020 le comunicazioni e notificazioni telematiche di cancelleria eseguite nel settore civile da detti Uffici hanno valore legale e trovano applicazione le disposizioni dei commi da 4 a 8 del medesimo articolo.

Link all’articolo originale

COVID-19 e Corte di Cassazione: le prime misure organizzative

Con decreto presidenziale in data 13 marzo 2020, pubblicato oggi sul sito della Corte di Cassazione, il Primo Presidente della Corte di Cassazione ha adottato le prime misure organizzative idonee a contrastare l’emergenza epidemiologica e contenere gli effetti negativi sullo svolgimento dell’attività giudiziaria ai sensi e per gli effetti dell’art. 2, comma 2, D.L. 8 marzo 2020, n. 11.

Si’ alle udienze civili e penali via Skype: il provvedimento D.G.S.I.A.

Con provvedimento in data 10 marzo 2020, il Direttore Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati (DGSIA) ha stabilito che le udienze civili possono svolgersi mediante collegamenti da remoto organizzati dal giudice utilizzando i seguenti programmi già a disposizione dell’Amministrazione: Skype for Business e Teams.