Non solo PCT

Possibili disservizi rete della Giustizia Amministrativa in data 01/04/2019

Fonte: Portale della Giustizia Amministrativa

Per improrogabili operazioni di manutenzione straordinaria e test funzionali collegati al cambio del gestore del servizio, in data 01/04/2019 potrebbero registrarsi disservizi nella raggiungibilità di alcuni servizi esposti dalla G.A. In particolare potrebbero verificarsi ritardi nella ricezione della così detta terza PEC, con cui si fornisce riscontro sulla corretta registrazione del deposito. Pertanto, si prega di non provare ad effettuare più invii e di attendere il limite temporale di 24 ore, indicato dalla normativa.

Link all’articolo originale

Pubblicato il rapporto trimestrale sul contenzioso tributario

Il 21 marzo 2019 è stato pubblicato, nella sezione “Rapporti trimestrali sul contenzioso tributario” il rapporto del IV trimestre 2018 sul contenzioso tributario con le relative appendici statistiche.
Il rapporto analizza anche il volume dei depositi telematici, al momento ancora facoltativi su tutto il territorio nazionale: nel periodo in esame (ottobre-dicembre 2018) “circa il 57% di tutti gli atti e documenti complessivamente depositati nei due gradi di giudizio” sono stati depositati telematicamente.
Dall’analisi emerge un utilizzo sempre maggiore dello strumento telematico. In particolare, soffermandosi sui soli atti introduttivi, risulta che in 9 regioni – rispetto alle sole 4 del trimestre precedente – l’iscrizione a ruolo avvenga telematicamente in più del 25% dei casi.

Comunicazioni telematiche nel processo penale

Sono sempre di più le cancellerie penali tenute a effettuare comunicazioni e notificazioni a mezzo posta elettronica certificata: nella Gazzetta Ufficiale del 26 marzo 2019 (G.U. S.G. n.72 del 26-03-2019) è stato pubblicato il decreto del Ministero della Giustizia del 7 marzo 2019, rubricato “Avvio delle comunicazioni e notificazioni per via telematica presso il Tribunale per i minorenni di L’Aquila, la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Firenze, il Tribunale di sorveglianza di Genova, l’Ufficio di sorveglianza di Genova e l’Ufficio di sorveglianza di Massa – settore penale”.
Il decreto prevede che, a partire dal 15esimo giorno successivo alla pubblicazione dello stesso in G.U., anche questi uffici effettueranno esclusivamente per via telematica, “le notificazioni a persona diversa dall’imputato a norma degli articoli 148, comma 2-bis, 149, 150 e 151, comma 2, del codice di procedura penale”.

Indisponibilita’ servizio ReGIndE del ministero di Giustizia

Fonte: Portale della Giustizia Amministrativa – 19 marzo 2019

Ricordando che la PEC su cui si ricevono le nuove credenziali è corrispondente a quella fornita all’ordine degli Avvocati tramite ReGIndE, si segnala che detto servizio al momento non risulta disponibile.
Pertanto, si potrebbero verificare  dei disservizi, sia per il rilascio delle nuove credenziali, sia nel caso ci siano stati degli aggiornamenti delle PEC non trasmessi all’applicativo della Giustizia Amministrativa, con un conseguente fallimento dei relativi depositi.

Link all’articolo originale