Notifica a mezzo PEC - Notifica effettuata dopo le ore 21 - Perfezionamento - Ore 7 del giorno successivo - Questione di legittimità costituzionale - Esclusione - Richiesta di rinvio pregiudiziale alla CGUE - Esclusione
 
Notifiche a mezzo PEC - Ricevuta di avvenuta consegna - Valore probatorio - Fino a prova contraria - Querela di falso - Non necessaria
 
Impugnazioni – Notifica della sentenza ai fini del decorso del termine breve – Notifica via PEC – Ricorso per cassazione – Deposito della relata di notifica (art. 369, c. 2, n. 2 c.p.c.) – Modalità – Copia non autentica del solo messaggio PEC - Insufficienza - Copia autentica degli allegati - Mancanza – Improcedibilità
 
Titolo esecutivo giudiziale - Decreto ingiuntivo telematico - Data sul documento - Irrilevante - Accettazione della cancelleria - Necessità
 
Notifica a mezzo PEC - Ricorso per cassazione - Sottoscrizione digitale del ricorso - Mancanza - Non sussiste - Sottoscrizione digitale della relata - Mancanza - Irrilevante
 
Impugnazioni – Notifica della sentenza ai fini del decorso del termine breve – Notifica via PEC – Ricorso per cassazione – Deposito della copia autentica della relazione di notificazione - Attestazione di conformità agli originali digitali delle copie analogiche - Mancanza - Improcedibilità  (art. 369, c. 2, n. 2 c.p.c.)
 
Ricorso ex art. 351 c.p.c. - Deposito su supporto cartaceo - Inammissibilità - Esclusione - Raggiungimento dello scopo - Sussiste
 
Procedimento davanti al giudice di pace - Comparsa di costituzione - Invio a mezzo posta dell’atto destinato alla cancelleria - Irritualità - Raggiungimento dello scopo - Sussiste - Effetti dalla data di ricezione dell’atto - Anticipazione al momento della spedizione - Esclusione
 

Fonte: Portale dei Servizi Telematici - 28 marzo 2018

Al fine di consentire la più ampia diffusione delle prossime modifiche che saranno apportate ai sistemi civili in merito al deposito telematico, si comunica che sarà data la possibilità al soggetto abilitato esterno di effettuare un deposito multiplo al fine di poter superare il limite della dimensione massima prevista per i messaggi PEC (30 MB), come descritto in dettaglio nel documento allegato.
Si notifica altresì che l’ambiente di Model Office per lo svolgimento dell’attività di test è già stato aggiornato con le modifiche sopra descritte e che gli schemi xsd attualmente pubblicati, al seguente link, sono già allineati a tale modalità di deposito.

L'aggiornamento dei sistemi di produzione sarà comunicato in seguito con le consuete modalità.

 
Memoria ex art. 183, c. 6, n. 2, c.p.c. - Deposito per via telematica - Invio tempestivo - Ricevuta di avvenuta consegna - Generazione dopo la scadenza del termine - Rimessione in termini
 
Comparsa di costituzione e risposta - Deposito per via telematica - Errore fatale - Rifiuto della cancelleria - Ulteriore deposito - Tempestività - Sussiste
 
Comparsa di costituzione e risposta - Deposito per via telematica - Rifiuto della cancelleria oltre il termine - Errore fatale - Ulteriore deposito - Tempestività - Sussiste
 
Reclamo ex art. 1, c. 58, l. 92/2012 - Deposito per via telematica - Invio nel giorno della scadenza del termine - Tempestività - Sussiste - Iscrizione a ruolo il giorno successivo - Irrilevanza
 
Ricorso ex art. 98 l.f. - Deposito per via telematica - Errata indicazione del registro informatico - Rimessione in termini - Esclusione