Fonte: www.giustizia.it - 4 dicembre 2015

Nuove tecnologie, risorse e investimenti per creare nuovi modelli organizzativi in grado di offrire ai cittadini un servizio giustizia più rapido ed efficiente. Lo stato della digitalizzazione della Giustizia sarà al centro della conferenza stampa che il Guardasigilli Andrea Orlando terrà mercoledì 9 dicembre prossimo, alle ore 15, presso il Centro Elaborazione Dati del Ministero della Giustizia (ingresso via Damiano Chiesa, 24). 
 
L'incontro fornirà inoltre l'occasione per presentare la nuova Control Room realizzata dalla Direzione generale per i sistemi informativi automatizzati e adibita al monitoraggio dei servizi informatici, delle sale server, alla verifica dei livelli di sicurezza e al coordinamento dei servizi di assistenza su tutto il territorio.

 

Link all'articolo

 

Fonte: Portale dei Servizi Telematici - 25 novembre 2015

Si comunica che, a causa di improrogabili operazioni di aggiornamento dei sistemi, a partire dalle ore 17.00 del 27 novembre 2015 saranno resi indisponibili tutti i servizi informatici del settore civile ed, in particolare:
  • i registri di cancelleria;
  • l’aggiornamento (anche da fuori ufficio) della consolle del magistrato;
  • il deposito telematico di atti e provvedimenti da parte dei magistrati;
  • tutte le funzioni del Portale dei Servizi Telematici;
  • tutte le funzioni di consultazione da parte dei soggetti abilitati esterni;
  • i pagamenti telematici.
Sarà, invece, garantito il deposito telematico da parte degli avvocati, dei professionisti e degli altri soggetti abilitati esterni.
Attenzione!!! Le attuali regole tecniche non vincolano il deposito telematico da parte dei soggetti abilitati esterni alla preventiva consultazione (informatica) dei dati di registro. È opportuno, quindi, precisare che qualora gli applicativi in uso a tali soggetti presentino tale vincolo, potrebbero verificarsi disfunzioni nella fase di deposito non imputabili a questa Amministrazione. Si suggerisce, pertanto, in tal caso, che i soggetti abilitati esterni interessati prendano contatto con il proprio fornitore di riferimento al fine di avere certezza in ordine alle cause del mancato invio del deposito.
Il ripristino di tutti i sistemi è previsto indicativamente alle ore 18 di sabato 28 novembre, al più tardi alle ore 8 di lunedì 30 novembre 2015.

 

Link all'articolo

Non un semplice convegno, ma quasi una rappresentazione teatrale: così potremmo definire la quinta edizione di Agenda Digitale Giustizia, che si terrà – o, meglio, andrà in scena – il prossimo 13 novembre 2015 al Teatro Comunale di Carpi.

La trama si svolge in tre atti con l’obiettivo di riportare l’Utente al centro del cambiamento. E proprio dall’Utente si parte, dalle sue proposte e dalle sue opinioni sulle recenti innovazioni del PCT. Ma l’innovazione non riguarda solo la Giustizia e l’Italia: durante il secondo atto si darà uno sguardo agli altri settori interessati dall’innovazione e ai sistemi giudiziari dei paesi europei che hanno sperimentato le nuove tecnologie. Si conclude con L’Agenda: con la partecipazione del Ministro della Giustizia, on. Andrea Orlando, si proverà a dare una risposta concreta ad esigenze giuridiche e organizzative.

L'evento è accreditato dal COA di Modena per n. 6 crediti formativi. L'ingresso e' gratuito previa registrazione. E' possibile iscriversi al convegno e alle iniziative collegate dal sito di Agenda Digitale Giustizia.

Locandina

 

 

Come anticipato nel nostro precedente articolo disponibile qui, si conferma che venerdì 30 ottobre 2015 dalle ore 14.00 è prevista l’interruzione degli applicativi  del civile SICI (SICID-SIECIC/PCT) e GL PEC per effettuare il previsto aggiornamento.

Gli utenti lato Giustizia sono invitati ad uscire dai programmi alle ore 13.45  per non perdere i dati sui quali stanno lavorando, mentre per Avvocati e CTU non sarà possibile accedere alla consultazione dei Registri Informatizzati di Cancelleria.

I sistemi saranno nuovamente disponibili, al più tardi, entro le ore 9.00 di  lunedì 2 novembre 2015.

Dal Ministero informano che l’interruzione dei sistemi, alle ore 14.00, si rende necessaria per consentire l’espletamento di  attività tecniche preparatorie dell’infrastruttura e  ampliamento dei volumi disco, attività che, altrimenti, richiederebbero  una ulteriore interruzione.

Nella circolare allegata sono disponibili ulteriori informazioni sull'aggiornamento e maggiori dettagli sulle modiche previste agli applicativi.

Link alla circolare DGSIA