Formula esecutiva telematica: il Ministero chiarisce che non sono dovuti diritti di copia

Il Ministero della Giustizia, con circolare del Direttore Generale in data 4 febbraio 2021, risponde al seguente quesito, già oggetto di plurime richieste di chiarimento: la predisposizione della copia esecutiva deve considerarsi o meno esente dal versamento dei diritti di copia previsti dalla tabella n. 7 di cui all’art. 268 del d.p.r. n. 115/2002?

La problematica è stata sottoposta dalla Direzione Generale (degli affari interni del Dipartimento per gli affari di giustizia) all’ufficio legislativo che ha reso il seguente parere:

sulla base delle disposizioni vigenti i diritti di copia non sono certamente dovuti per l’estrazione della copia esecutiva da parte del difensore (o di altro soggetto abilitato), mentre d’altro lato in difetto di una specifica norma impositiva appare complesso sostenere che l’attività di formazione della copia esecutiva telematica da parte del cancelliere (che logicamente e cronologicamente precede l’estrazione) sia soggetta a tributo. la questione, dunque, come opportunamente segnato dalla Direzione Generale, merita ulteriori approfondimenti anche nella prospettiva di un apposito intervento normativo, che dovrebbe espressamente prevedere nell’ipotesi in esame il pagamento dei diritti di copia (preferibilmente con modalità telematica); ciò anche al fine di prevenire l’insorgere di un complesso contenzioso ed evitare la perdita di significativi introiti per l’erario.

Tale parere viene recepito dalla Direzione Generale che, con la suddetta circolare, ha precisato che:

  • – gli uffici giudiziari dovranno rilasciare le copie esecutive con modalità telematica senza richiedere il versamento dei diritti di copia;
  • – tale previsione troverà applicazione limitatamente al periodo emergenziale, il cui termine finale è allo stato previsto al 30 aprile 2021 ai sensi dell’art. 23 del D.L. 137/2020 (conv. con modificazioni dalla Legge 176/2020).

Nessun diritto di copia potrà pertanto essere richiesto dagli Uffici Giudiziari per il rilascio con modalità telematica della copia esecutiva.

Resta invece invariata la necessità per il difensore di provvedere al pagamento dei diritti di copia per le richieste di formula esecutiva inviate in formato analogico secondo le modalità “tradizionali”, con versamento che potrà essere effettuato anche in via telematica.