Con decreto 14 settembre 2017, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 228 del 29 settembre 2017, il Ministero della giustizia ha accertato la funzionalità dei servizi di comunicazione presso la Corte suprema di cassazione per le notificazioni a persona diversa dall'imputato a norma degli artt. 148, comma 2 bis, 149, 150 e 151, comma 2, c.p.p.

 

Il tutto come previsto dall'art. 16, comma 10, del D.L. 179/2012, che richiede una preventiva verifica ministeriale dei sistemi informatici in vista dell'applicazione al processo penale delle disposizioni in tema di comunicazioni e notificazioni per via telematica.

 

Il decreto trova applicazione decorsi quindici giorni dalla pubblicazione in Gazzetta ufficiale, vale a dire a partire dal prossimo 14 ottobre. Da quel momento le notificazioni, a cura delle cancellerie della Corte di Cassazione, a persona diversa dall'imputato a norma degli artt. 148, comma 2 bis, 149, 150 e 151, comma 2, c.p.p. saranno effettuate "esclusivamente per via telematica".

Approfondimenti:
D.M. 14 settembre 2017. Notificazioni telematiche ai difensori nel processo penale di legittimità presso la Corte Suprema di Cassazione - Link

Mingiustizia-Cassazione: processo penale telematico, in GU decreto per notifiche cancellerie - La news su Giustizia.it