Con decreto 14 settembre 2017, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 228 del 29 settembre 2017, il Ministero della giustizia ha accertato la funzionalità dei servizi di comunicazione presso la Corte suprema di cassazione per le notificazioni a persona diversa dall'imputato a norma degli artt. 148, comma 2 bis, 149, 150 e 151, comma 2, c.p.p.

 

Il tutto come previsto dall'art. 16, comma 10, del D.L. 179/2012, che richiede una preventiva verifica ministeriale dei sistemi informatici in vista dell'applicazione al processo penale delle disposizioni in tema di comunicazioni e notificazioni per via telematica.

 

Il decreto trova applicazione decorsi quindici giorni dalla pubblicazione in Gazzetta ufficiale, vale a dire a partire dal prossimo 14 ottobre. Da quel momento le notificazioni, a cura delle cancellerie della Corte di Cassazione, a persona diversa dall'imputato a norma degli artt. 148, comma 2 bis, 149, 150 e 151, comma 2, c.p.p. saranno effettuate "esclusivamente per via telematica".

Approfondimenti:
D.M. 14 settembre 2017. Notificazioni telematiche ai difensori nel processo penale di legittimità presso la Corte Suprema di Cassazione - Link

Mingiustizia-Cassazione: processo penale telematico, in GU decreto per notifiche cancellerie - La news su Giustizia.it

 
 
Avvocato in Milano, titolare dello studio legale cislaghi lessio associati, membro del Consiglio Direttivo del Circolo dei Giuristi Telematici
 
Lo scorso 17 luglio è entrato in funzione il Portale delle Vendite Pubbliche destinato, in sostanza, a diventare il punto di raccolta ed esposizione di tutte le vendite forzose (esecutive e concorsuali, mobiliari e immobiliari) del Paese.
L’iniziativa nasce con l'art. 13, comma 1, lett. b, n. 1 del Decreto-Legge 27 giugno 2015, n. 83 convertito con modificazioni dalla L. 6 agosto 2015, n. 132, mentre la disciplina di dettaglio è dettata dal DM 32/2015.
La struttura informatica del Portale e i flussi destinati a implementare le informazioni esposte e le procedure di vendita sono, invece, delineati da una specifica disciplina tecnica emanata sulla scorta delle norme sopra indicate.
Senza la pretesa di voler disaminare il dettaglio dell’infrastruttura o il suo funzionamento, è possibile già oggi verificare che il sistema di cui si discute è caratterizzato da diversi aspetti positivi ma anche da qualche ombra che, forse, poteva essere evitata.

Fonte: Portale dei Servizi Telematici - 27 settembre 2017

Con riferimento alla news del 12 settembre 2017 si comunica che l’installazione delle modifiche evolutive sui sistemi del civile programmate dal 29 settembre al 2 ottobre per i restanti uffici giudiziari, compreso la Corte di Cassazione, i Giudici di Pace e il Portale dei Servizi Telematici, sono posticipate al 6 ottobre a partire dalle ore 14:00 dello stesso giorno sino, presumibilmente, alle ore 08:00 del giorno 9 ottobre c.a. con le stesse modalità operative.

Link all'articolo

 

L'Ordine degli Avvocati di Milano comunica che stanno rientrando le problematiche interenti il deposito degli atti degli utenti abilitati esterni, che si sono verificate la scorsa settimana sui sistemi informatici del distretto di Milano. Le anomalie in questione avevano comportato ritardi nella generazione dell'esito dei controlli automatici e, in alcuni casi, errori fatali nei depositi telematici, come indicato nella precedente news del 21 settembre

Il CISIA (Coordinamento Interdistrettuale Sistemi Informativi Automatizzati) di Milano comunica che i depositi rimasti privi di esito automatico (ovvero fermi alla ricevuta di avvenuta consegna) sono stati sbloccati.

Il testo integrale del comunicato - Link