Con il decreto del Ministero dell'economia e delle finanze 30 giugno 2016 (pubblicato sulla G.U. Serie Generale n.161 del 12 luglio 2016) è stato esteso il Processo Tributario Telematico al altre 6 regioni. 

Il Processo Tributario Telematico, disciplinato dal decreto del Ministro dell'economia e delle finanze 23 dicembre 2013, n. 163 (Regolamento) e dal decreto direttoriale del 4 agosto 2015 (specifiche tecniche), è attualmente operativo in Toscana e Umbria dall'1 dicembre 2015. 

Il D.M 30 giugno 2016 entra in vigore nelle nuove regioni secondo il calendario fissato dall'art. 2:

a) dal 15 ottobre 2016 in Abruzzo e Molise;

b) dal 15 novembre 2016 in Piemonte e Liguria

c) dal 15 dicembre 2016 in Veneto ed Emilia Romagna.

 

 

 

 

Dal 28 a 30 settembre 2016, presso l’Auditorium Museo di Santa Caterina a Treviso si terrà il TVF2016 – Treviso Forensic 2016, seminario tecnico e corso di aggiornamento di Ingegneria Forense.

Per informazioni e iscrizioni all’evento, organizzato dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Treviso, è possibile visitare il sito internet dedicato all’indirizzo http://trevisoforensic.it/   

 

Con decreto legge 30 giugno 2016, n. 117, recante “Proroga di termini previsti da disposizioni legislative in materia di processo amministrativo telematico”, pubblicato nella tarda serata di ieri, il legislatore ha in extremis rinviato - per l’ennesima volta - l’entrata in vigore del processo amministrativo telematico (art. 1), fissandone l’avvio al 1° gennaio 2017 (art. 2).

 

La Scuola Superiore della Magistratura - Struttura territoriale di formazione decentrata del Distretto di Milano, in collaborazione con l'Ordine degli Avvocati di Milano, organizza il corso "Consolle del Magistrato 8.9.2: istruzioni per l'uso (anche in appello)".

Il corso si terrà il 4 luglio 2016 nella sala Conferenze Eligio Gualdoni, presso il Palazzo di Giustizia di Milano. E' aperto alla partecipazione degli Avvocati e consente l'attrbuzione di 2 crediti formativi. 

Locandina

 

di Chiara Imbrosciano

Formatore PCT ed esperta in informatica giudiziaria applicata

 

In un tentativo di reductio ad unum delle problematiche interpretative relative alla rilevanza della nullità della notifica a mezzo pec, un passaggio obbligato è rappresentato dalla lettura della sentenza in esame. Adite per risolvere una questione di giurisdizione ex art. 360, comma 1, n. 1 c.p.c e art. 110 c.p.a., le Sezioni Unite, con la sentenza n. 7665 del 2016, depositata il 18 aprile scorso, trattano in via incidentale la questione, che qui interessa, della regolarità formale delle notifiche in proprio a mezzo pec.